Addio fratello dello stupore

Scritto da Redazione on . Postato in Il Mercatino di Romena

Giosue_Boesch_240Era un pastore della chiesa riformata, un teologo, un artista, un artigiano, un orafo. Era un fratello della nostra Fraternità. Il fratello dello stupore. Giosuè Boesch ha compiuto l'ultimo passo verso la luce del cielo, quella luce che lui ha sempre saputo riconoscere in ogni frammento della vita, quella luce che era alla sorgente del dono più prezioso che ci lascia, la meraviglia di esistere.  Molti amici di Romena non lo hanno conosciuto perché lui della nostra fraternità ha ispirato solo i primi passi, prima di ritirarsi per il tratto conclusivo della sua esistenza nella sua città, Zurigo. Vi invitiamo allora a incontrarlo e a salutarlo insieme a noi rileggendo alcune cose sue, o che parlano di lui.

Il ricordo di Giosuè a Romena (audio)
Ricordo di Massimo Orlandi e intervista sul tema "L'attenzione" 
Introduzione di don Luigi Verdi al libro “Frammenti  - La rubrica "Frammenti"