In memoria di Arturo

Ospitiamo con gioia un pensiero di Silvia Petitti in memoria di Arturo Paoli. Silvia, che di Aruro ha anche curato una biografia ( "Ne valeva la pena" - Edizioni San Paolo) ed è stata con lui fino all'ultimo giorno.

Il Cristo di Quorle

 

quorle 18Il Il  Cristo di Quorle
è una libellula leggera
una farfalla  con le ali aperte
una rondine in loco.
Nulla ha a che fare con la pietra
dura  pesante compatta
cui è legata  da punture di dolore,
da violenza subita,
non voluta né cercata
infine accettata.

Non ci sarà altro modo per
collegare il divino all’uomo
che non sia il dolore?
Non avrà l’uomo altro modo
per gridare la propria sofferenza
verso Dio che non sia
schiaffeggiarlo,insultarlo
inchiodarlo?
Non avrà l’umano modo di liberarsi!
Da quell’armatura di pietra
che non lo protegge ma lo
imprigiona?
Non ci sarà cuore  di carne
dentro la pietra dura
che ferendo si ferisce,
che offendendo umilia se stessa?
Non ci sarà possibilità
di penetrazione della leggerezza divina
 nella durezza umana ?
Ci sarà silenzio che
metta in dialogo l’umano
con il divino?
Così distanti siamo
così disperati
così soli
Nessuna parola colma il divario
soltanto l’attesa apre
la nostalgia di ciò che non
siamo
eppure desideriamo

Silvia Pettiti

Quorle 23 luglio 2015 –In memoria di Arturo Paoli