Domenica 20 gennaio 2019

Ci fu una festa di nozze a Cana e c’era la madre di Gesù. Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. Venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non hanno vino»… La madre disse ai servitori: «Qualsiasi cosa vi dica, fatela»… Gesù disse loro: «Riempite d’acqua le anfore… e portatele a colui che dirige il banchetto»… Come ebbe assaggiato l’acqua diventata vino, colui che dirigeva il banchetto chiamò lo sposo… Questo fu l’inizio dei segni compiuti da Gesù; egli manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui.

da Gv 2, 1-12

 

Il segno di Cana, così come l’evangelista Giovanni lo chiama evitando di definirlo miracolo, è una manifestazione messianica, come il battesimo al Giordano. Se nel battesimo è la voce del Padre che svela il significato profondo di quello che accade, a Cana è Gesù stesso che si manifesta. Sorprendentemente nel racconto non compare il termine «messia» per presentare questa manifestazione di Gesù, ricorre invece il sostantivo «gloria». Alla manifestazione della «gloria» da parte di Gesù corrisponde nei discepoli la fede. «Credettero in lui»: l’espressione denota che la fede è uno slancio, un atteggiamento dinamico, cioè non si crede in una cosa o in una dottrina, ma si ha fiducia in una persona. Il discepolo si fida di Gesù, si abbandona a lui e si lascia da lui condurre. Se la gloria che Gesù manifesta è sostanzialmente l’amore di Dio, ne deriva che credere in lui significa, concretamente, abbandonarsi alla logica dell’amore, sino alle sue conseguenze più radicali.

Bruno Maggioni

Edizioni Romena: shop on line

Banner Edizioni 2018

Giornalino di Romena

10 Innamorarsi della realtaPuoi ricevere la versione cartacea del Giornalino a casa tua.
 

Romena Video

Contatti

FRATERNITÀ di ROMENA ONLUS
52015, Pratovecchio Stia (AR)
Come Arrivare (mappa)

Tel. 0575-582060
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.F. 92076490512

Privacy Policy

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Romena!
Clicca sul link "Iscriviti" e scegli la tua provincia di residenza.

Condividi!

Condividi le pagine della Fraternità di Romena su Facebook, Twitter o Google+