Osare passi nuovi

Irene Claudia Massimo-romena2014

Quando Claudia appoggia la prima parola sui nostri sguardi già sente che sì, oggi può permetterselo. Può permettersi la libertà di mettere dentro le parole tutto il dolore che ha dentro, può lasciare che le lacrime parlino con lei. Anche Irene sente che può tirar fuori quella storia che le serra la gola, e non fa nulla per trattenerla. Ma che succede, oggi, a Romena? Succede che queste due donne ci stanno mostrando concretamente come si percorre, nella vita, quel passo che ci rende nuovi. E il loro è uno dei passi più difficili, ma anche uno dei più decisivi: è il passo che cambia la qualità dell’amore.

Claudia Francardi è la moglie di Antonio Santarelli, il carabiniere morto per i postumi di una aggressione subita nel 2011 durante un posto di blocco, nel grossetano. Irene Sisi è la mamma di Matteo, il giovane diciannovenne che ha ferito brutalmente Antonio.Il destino indirizza queste due donne, inevitabilmente, su due fronti avversi. Tra di loro si alza la barriera di un lutto irrisarcibile, la divisione è segnata dallo squarcio di quella ferita che spezza la loro esistenza in un prima e in un dopo.Quanto costa il passo nuovo a queste due donne? Costa tutto, perché vale tutto. Chiamerei miracolo la loro disponibilità a avvicinarsi cautamente, poi a incontrarsi, a diventare addirittura amiche, sino a coinvolgere Matteo in questo cammino di riconciliazione. Ma la pa-rola ha solo il senso di indicare lo stupore per quello che accade, non la sua rapidità. In realtà il movimento di questo passo è lentissimo, è un fiume carsico che, solo a costo di tanta fatica e sofferenza, riporta il profumo della vita dove si annidava solo disperazione.Ogni cambiamento vero, radicale, non può che essere così: se anche noi vogliamo provare a cambiare qualcosa di assestato e di collaudato nella nostra vita, dobbiamo sapere che dovremo erodere roccia, aprire fessure, esporci, nella nostra massima vulnerabilità. “Credo nell’amore” dicono Claudia e Irene nel silenzio delle loro lunghe notti agitate e insonni, Lo dicono senza dirlo, come se accendessero un fiammifero in una notte nera.Nel loro cammino di ascolto reciproco e di incontro sanno fidarsi del poco perché sentono che la sovrabbondanza della notte è solo lo spazio infinito in cui può muoversi la speranza della luce. Osare passi nuovi. In questo giornalino troverete il tema declinato in molti modi diversi, grazie al contributo di alcuni dei testimoni che hanno animato i nostri grandi incontri di luglio e di settembre. Anche Irene e Claudia sono venute a Romena per questo. Ma il loro incontro, per me, tiene insieme tutti gli altri, perché ci fa sentire sulla pelle il peso specifico di tutti i passaggi verso il nuovo. Si cambia, ci dicono le due donne, solo se ci si mette in gioco totalmente, senza far sconti a ciò che sentiamo dentro, si cambia, aggiungono, solo se ci si nutre di una fiducia senza limiti.Irene e Claudia, con la loro storia, ci chiamano a guardare oltre ogni modello di amore basato sull’efficienza e sulla diligenza, un amore che però arretra o alza comprensibili barricate quando la vita ci ferisce.Il passo che loro hanno sperimentato conduce a un amore fatto di dismisura e di misericordia, un amore che rischia di disorientarci, tanto è distante dalle nostre convenzioni.Eppure è questo il passo nuovo più vero e rivoluzionario, è così che si partecipa nella maniera più integrale al disegno d’amore del creato.È questo il cuore della fede che professiamo senza avere, spesso, il coraggio di viverla.

Calendario attività 2019

Romena Programma 2019 CopertinaIl calendario completo delle attività di Romena

Visualizza

La rivista di Romena: il "giornalino"

13 Mio fratello CopertinaPuoi ricevere la versione cartacea del Giornalino a casa tua.
 

Romena Video

Contatti

FRATERNITÀ di ROMENA ONLUS
52015, Pratovecchio Stia (AR)
Come Arrivare (mappa)

Tel. 0575-582060
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.F. 92076490512

Privacy Policy

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Romena!
Clicca sul link "Iscriviti" e scegli la tua provincia di residenza.

Condividi!

Condividi le pagine della Fraternità di Romena su Facebook, Twitter o Google+