#Tempore Famis

Romena rimane aperta e vicina sul web

La pieve da cui nasce il cammino della Fraternità di Romena fu costruita in un tempo di carestia. Essa sa bene cosa sia una sofferenza collettiva. Ma quel “tempore famis” che i suoi costruttori vollero incidere su un suo capitello, a futura memoria, non voleva solo rammentare ai posteri quella origine.
Il suo scopo era di mostrare che da quel periodo di fragilità e di fatica poteva nascere uno spazio di autenticità e di bellezza.
L’emergenza che stiamo vivendo porta oggi dolore e morte in tante famiglie. La loro sofferenza è una ferita aperta per tutti noi. Ma il peso di questa situazione di preoccupazione e di isolamento può essere sopportato solo se accettiamo di vivere questo periodo con uno sguardo profondo, orientato verso il cuore della vita.
Per questo ogni giorno vogliamo pubblicare in questo spazio pensieri e riflessioni capaci di accompagnarci in questa ricerca di senso.
Romena resta dunque aperta, online, nel “tempore famis” di oggi. Sperando che dentro questi giorni di fragilità si stiano preparando germogli di futuro.

“Non dimentichiamo mai ciò che ora ci manca”: l’intervento di Eraldo Affinati

“Non dimentichiamo mai quello che adesso ci manca”. E’ questo l’invito che con forza ci trasmette Eraldo Affinati. Eraldo è uno dei più apprezzati scrittori italiani, ma è ancora di più un grande educatore: insieme alla moglie Anna Luce Lenzi ha dato vita all’esperienza delle “Penny Wirton” scuole di italiano per immigrati dove ragazzi di tutto il mondo possono accedere a un bene fondamentale per inserirsi nel nostro paese: la conoscenza della lingua. “Ora – ci racconta Eraldo, che più volte abbiamo ascoltato a Romena – le lezioni stanno continuando online, grazie alle piattaforme digitali”. Ma non è la stessa cosa: “Ci manca il sorriso, ci manca la battuta estemporanea, ci manca quell’essenza di umanità”.
“Oggi siamo in una condizione estrema, simile a quella prefigurata da Todoroff quando in un grande libro intitolato “Di fronte all’estremo” ci dice che, nelle condizioni estreme, l’uomo scopre cose che in una dimensione ordinaria non sono percepibili. Perciò quando torneremo “a rivedere le stelle” ricordiamo bene questo isolamento per apprezzare ancora meglio ciò che adesso ci manca di più”.

ROMENA IN ASCOLTO:
348 22 079 13

Ci mettiamo in ascolto dei vostri pensieri, delle vostre fatiche, delle vostre speranze attraverso l’eremo di Romena a Quorle. Wolfgang Fasser si mette a disposizione di chiunque voglia contattarlo: ogni giorno, dal lunedì al sabatodalle 17 alle 19, potete chiamarlo al 348 22 079 13. Wolfgang attende di offrirvi la sua vicinanza calda, il suo silenzio accogliente in questi giorni di isolamento e di preoccupazione.

SOSTIENICI: un aiuto per Romena in questo “tempore famis”

Sono tempi difficili e impegnativi per tutti. Anche per noi. La nostra Fraternità si è sempre sostenuta autonomamente con i proventi delle sue attività. Ma ora non può farlo. Mandare avanti Romena, rispondere alle necessità di chi vi opera più stabilmente, è diventato molto difficile. 
Per questo, se potete, vi chiediamo un sostegno. Un piccolo segno ci aiuta a resistere oggi per poter ripartire, non appena sarà possibile. 

NUTRIAMO LA VITA: i vostri pensieri a mail@romena.it

Sarebbe prezioso avere da voi, così lontani in questo momento, eppure così vicini nel cuore, un riflesso, una sfumatura, una voce di questi vostri giorni. Per questo vi invitiamo a scriverci.
Tutti i contributi saranno letti e quelli più significativi troveranno spazio sul nostro sito. Sarà come far circolare, senza paura, un po’ d’aria fresca e pulita. Sarà come abbracciare, ancora una volta, la vostra vita con la nostra.

Benvenuti nel nuovo sito di Romena!

Nel filmato Massimo Orlandi racconta la nascita di questo spazio rinnovato proprio ora, in questi giorni di isolamento, e fa il punto sulle attività realizzate da Romena in queste settimane per restare vicino a ciascuno di voi, anche a distanza. E’ una iniziativa inusuale, forse un po’ folle, certamente controcorrente. Ma l’abbiamo cercata e voluta, […]

IL DIO DELLE PICCOLE COSE
don Luigi Verdi - vangelo di domenica 29 marzo

Morte, solitudine e paura sono le tre potenze che assoggettano da sempre la terra. Ma il mondo non si vince con la distruzione, ma con un abbraccio, con una riconciliazione. Gesù forza tutte le nostre porte chiuse, quelle che non riescono a credere all’impossibile e dal giorno della Resurrezione non si potrà mai più soffocare […]

ROMENA PRESENTE ANCHE SUI SOCIAL

A seguito dei provvedimenti assunti a livello nazionale per fronteggiare l’emergenza coronavirus, tutte le attività della Fraternità di Romena e le celebrazioni eucaristiche sono sospese fino al 18 aprile.

Lidia Maggi e il “cantiere della speranza”

“Si può sperare mentre i nostri cari muoiono soli, mentre non ci è permesso accompagnarli nei loro riti funebri, si può sperare mentre il silenzio delle nostre case è rotto dal suono delle ambulanze?“ Lidia Maggi, pastora della chiesa battista, teologa, amica preziosa di Romena, dedica il suo intervento per il nostro percorso in “tempore […]

Scopri la Pieve

Esplora la Fraternità

Le nostre attività

prossimi eventi:

Mare dove vai? Risalgo il fiume alla ricerca di una fonte dove riposare.
G. Lorca

Le nostre pubblicazioni

EDIZIONI ROMENA: un libro per dare senso a questo tempo

La lettura può ritrovare il suo spazio e alimentare i nostri bisogni profondi e autentici. Visitate la nostra libreria virtuale. Attraverso le parole chiave di questo periodo, vi offriamo dei suggerimenti di lettura.
Non solo: acquistare un libro di Romena è, in questo momento, un aiuto fondamentale per consentire alla nostra realtà di sostenersi in questa fase così delicata…

“NOI SIAMO INFINITO”: il giornalino dedicato a Fra Giorgio Bonati

Il numero invernale della nostra rivista è interamente dedicato a Fra Giorgio Bonati, amico di Romena, fratello di tutti noi, scomparso appena qualche mese fa. E’ un giornalino scritto col cuore nel quale, speriamo, sia possibile sentire la presenza viva, solare, profonda del meraviglioso fratello che tantissimi viandanti di Romena hanno conosciuto e amato.

Eremo della Fraternità – Quorle

Compagni di viaggio