fbpx

Domenica 21 giugno, il commento al vangelo di don Luigi Verdi

Non abbiate paura…quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio predicatelo sui tetti. 

Mt 10,26-27

“La paura è il nemico originario: per paura mi sono nascosto, dice Adamo, per paura ho nascosto il talento, dice il servo al suo padrone.
La paura – afferma don Luigi – si installa nel nostro cuore, lo scava fino a toglierci ogni forza, furtivamente corrode i fili che congiungono Dio all’uomo. Vince la paura solo la fede; quella di chi ha il coraggio di chiudere gli occhi e procedere al buio. Una fiducia che si lascia dietro tutte le forze e le certezze che abbiamo dentro, che non crede a se stessa e neppure al favore delle circostanze delle proprie forze, ma crede in Dio e si abbandona.
Seguiamo anche noi la follia di Gesù, cerchiamo di uscire da questi mesi di fatica, di difficoltà con la voglia di ricominciare ed esultare per l’esistenza!”