Domenica 26 aprile, il commento al Vangelo di don Luigi Verdi

“Dio non sta comodo nei palazzi dei Re né, come Satana, sul pinnacolo del tempio a giudicare il mondo, Dio come dice Gandhi, cammina a piedi, è attento alle sfumature, vede tutti i dettagli. La differenza non è tra chi crede in Dio e chi non crede in Dio, ma tra chi cammina e chi ha smesso di camminare”. Si apre così il commento di don Luigi Verdi al Vangelo di oggi, dedicato all’apparizione di Gesù ai discepoli, sulla strada verso Emmaus.
Ne anticipiamo un altro passaggio: “Impariamo da Gesù un modo nuovo per riavvicinarci a chi, chiuso in casa, triste, impaurito, ora ricomincerà a uscire.
Compiamo i gesti di Gesù. Lui si avvicina come un compagno di viaggio, senza farsi riconoscere, Lui condivide il loro dolore: “perché siete tristi”, dice loro e, meraviglioso, fa finta di andare via, devono essere loro a dire “Ci batte il cuore, rimani con noi”; solo alla fine spezza il pane con loro.
Questo è il momento in cui la messa, l’eucarestia non sono così dovute come prima, bisogna guadagnarcele. E allora bisogna fare l’opposto di prima: invece di partire da lì, dobbiamo prima essere compagni di viaggio delle persone, condividere il loro dolore, lasciarle libere. Quel pane, alla fine, avrà un grande sapore”.

Domenica 16 gennaio 2022: commento al vangelo di Luigi Verdi

Torniamo a conservare disponibile il cuore all’attenzione e alla gioia. La gioia è il nostro sogno, il suo rito è quello dell’amore al suo sorgere. Luigi Verdi

“Desmond Tutu, un grande maestro di vita”
conversazione con Wolfgang Fasser

È scomparso pochi giorni fa, ma la sue opere continuano a camminare con tutti noi. Wolfgang Fasser in questa conversazione online con Massimo Orlandi, ci aiuta a conoscere più da vicino il grande vescovo anglicano, premio Nobel per la pace, protagonista, insieme a Nelson Mandela, della liberazione del popolo sudafricano dall’apartheid. Wolfgang racconta come le […]

Ogni Giorno 2022 “Fratelli e Sorelle”
l'agenda di Romena

È disponibile anche online su www.romenaccoglienza.it, oltreché presso il punto vendita della Fraternità, la nuova agenda Ogni Giorno 2022, dedicata al tema della “fratellanza”. Dopo un lungo tempo di deserto, di attraversamento della terra del “distanziamento sociale”, sentiamo il bisogno di soffiare sul vento della prossimità, per non dimenticare di sentirci “fratelli tutti” accogliendo l’invito […]