Il commento al vangelo della domenica di don Luigi Verdi
Domenica 7 giugno – SS. Trinità

“La Trinità ci dice che ci vuole forza, dolcezza e leggerezza se vogliamo la vita vicina. Dio è poesia, Dio è tenerezza, Dio è un bacio…mentre prima ci appariva statico, immobile, la trinità inserisce nel divino una dinamicità: Dio si muove e cammina, ascolta, cambia idea, è capace di amare e vuole fare casa con noi.
Tutta la realtà è trinitaria: la vita ha una dimensione orizzontale, verticale e interiore; l’uomo e la donna hanno tre dimensioni, il corpo, la mente e l’anima; lo spazio ha la lunghezza, la larghezza e la profondità; il tempo ha il passato, il presente, il futuro e ci vuole amore per giungere all’armonia delle tre parti. Noi abbiamo bisogno di un Dio vivo che è Padre, creatore di ciò che esiste; che è Figlio, germoglio di tutti i segni di vita; che è Spirito, amore che guida il creato verso la sorgente.

Padre, Figlio e Spirito santo ci chiedono di imparare da loro ad essere forti come la vita!”

Domenica 16 gennaio 2022: commento al vangelo di Luigi Verdi

Torniamo a conservare disponibile il cuore all’attenzione e alla gioia. La gioia è il nostro sogno, il suo rito è quello dell’amore al suo sorgere. Luigi Verdi

“Desmond Tutu, un grande maestro di vita”
conversazione con Wolfgang Fasser

È scomparso pochi giorni fa, ma la sue opere continuano a camminare con tutti noi. Wolfgang Fasser in questa conversazione online con Massimo Orlandi, ci aiuta a conoscere più da vicino il grande vescovo anglicano, premio Nobel per la pace, protagonista, insieme a Nelson Mandela, della liberazione del popolo sudafricano dall’apartheid. Wolfgang racconta come le […]

Ogni Giorno 2022 “Fratelli e Sorelle”
l'agenda di Romena

È disponibile anche online su www.romenaccoglienza.it, oltreché presso il punto vendita della Fraternità, la nuova agenda Ogni Giorno 2022, dedicata al tema della “fratellanza”. Dopo un lungo tempo di deserto, di attraversamento della terra del “distanziamento sociale”, sentiamo il bisogno di soffiare sul vento della prossimità, per non dimenticare di sentirci “fratelli tutti” accogliendo l’invito […]