“Non dimentichiamo mai ciò che ora ci manca”
l'intervento di Eraldo Affinati

“Non dimentichiamo mai quello che adesso ci manca”. E’ questo l’invito che con forza ci trasmette Eraldo Affinati. Eraldo è uno dei più apprezzati scrittori italiani, ma è ancora di più un grande educatore: insieme alla moglie Anna Luce Lenzi ha dato vita all’esperienza delle “Penny Wirton” scuole di italiano per immigrati dove ragazzi di tutto il mondo possono accedere a un bene fondamentale per inserirsi nel nostro paese: la conoscenza della lingua. “Ora – ci racconta Eraldo, che più volte abbiamo ascoltato a Romena – le lezioni stanno continuando online, grazie alle piattaforme digitali”. Ma non è la stessa cosa: “Ci manca il sorriso, ci manca la battuta estemporanea, ci manca quell’essenza di umanità”.
“Oggi siamo in una condizione estrema, simile a quella prefigurata da Todoroff quando in un grande libro intitolato “Di fronte all’estremo” ci dice che, nelle condizioni estreme, l’uomo scopre cose che in una dimensione ordinaria non sono percepibili. Perciò quando torneremo “a rivedere le stelle” ricordiamo bene questo isolamento per apprezzare ancora meglio ciò che adesso ci manca di più”.

Domenica 16 gennaio 2022: commento al vangelo di Luigi Verdi

Torniamo a conservare disponibile il cuore all’attenzione e alla gioia. La gioia è il nostro sogno, il suo rito è quello dell’amore al suo sorgere. Luigi Verdi

“Desmond Tutu, un grande maestro di vita”
conversazione con Wolfgang Fasser

È scomparso pochi giorni fa, ma la sue opere continuano a camminare con tutti noi. Wolfgang Fasser in questa conversazione online con Massimo Orlandi, ci aiuta a conoscere più da vicino il grande vescovo anglicano, premio Nobel per la pace, protagonista, insieme a Nelson Mandela, della liberazione del popolo sudafricano dall’apartheid. Wolfgang racconta come le […]

Ogni Giorno 2022 “Fratelli e Sorelle”
l'agenda di Romena

È disponibile anche online su www.romenaccoglienza.it, oltreché presso il punto vendita della Fraternità, la nuova agenda Ogni Giorno 2022, dedicata al tema della “fratellanza”. Dopo un lungo tempo di deserto, di attraversamento della terra del “distanziamento sociale”, sentiamo il bisogno di soffiare sul vento della prossimità, per non dimenticare di sentirci “fratelli tutti” accogliendo l’invito […]