Pasquetta 2020, la festa di Romena

Il giorno di Pasquetta è, nella tradizione, la festa di Romena. E oggi proveremo a vivere insieme questa festa, anche se in modo inconsueto.
In questo filmato, infatti, proveremo a coinvolgervi in una festa di Romena senza Romena, lontano da Romena.
La festa sarà animata dai pensieri di alcune delle figure più conosciute della Fraternità, da don Luigi Verdi a Wolfgang Fasser, da Maria Teresa Abignente a Pier Luigi Ricci.
Ci sarà come in ogni festa di Pasquetta anche la presenza calda e gioiosa della Compagnia delle arti di Romena che ha preparato una lettera sotto forma di filmato per gli anziani delle case di riposo cui dedica da oltre vent’anni tante delle sue animazioni creative.
Nel corso di questa festa rivivremo anche alcuni momenti inediti del meraviglioso concerto di Simone Cristicchi a Romena, nell’agosto scorso, e ascolteremo i contributi musicali di artisti amici della Fraternità, come Amara e Luca Mauceri.
Infine, nel corso di questa festa, dedicheremo un ricordo speciale a un indimenticabile amico di Romena, fra Giorgio Bonati. Buon divertimento.

Domenica 16 gennaio 2022: commento al vangelo di Luigi Verdi

Torniamo a conservare disponibile il cuore all’attenzione e alla gioia. La gioia è il nostro sogno, il suo rito è quello dell’amore al suo sorgere. Luigi Verdi

“Desmond Tutu, un grande maestro di vita”
conversazione con Wolfgang Fasser

È scomparso pochi giorni fa, ma la sue opere continuano a camminare con tutti noi. Wolfgang Fasser in questa conversazione online con Massimo Orlandi, ci aiuta a conoscere più da vicino il grande vescovo anglicano, premio Nobel per la pace, protagonista, insieme a Nelson Mandela, della liberazione del popolo sudafricano dall’apartheid. Wolfgang racconta come le […]

Ogni Giorno 2022 “Fratelli e Sorelle”
l'agenda di Romena

È disponibile anche online su www.romenaccoglienza.it, oltreché presso il punto vendita della Fraternità, la nuova agenda Ogni Giorno 2022, dedicata al tema della “fratellanza”. Dopo un lungo tempo di deserto, di attraversamento della terra del “distanziamento sociale”, sentiamo il bisogno di soffiare sul vento della prossimità, per non dimenticare di sentirci “fratelli tutti” accogliendo l’invito […]