Tempore famis ora diventa anche una rivista: potrete trovarla online tra una settimana!

Torna la nostra rivista, il nostro amato “giornalino” di Romena. Torna e vi raggiungerà online ovunque voi siate tra una settimana esatta, dal 30 aprile
Il giornalino si intitola “Tempore famis” e raccoglie spunti, idee, riflessioni, commenti poetici sul tempo che stiamo vivendo, che arrivano da figure della Fraternità e da tanti testimoni importanti che abbiamo avuto modo di conoscere in questi anni.
Vista la evidente difficoltà di stampare e spedire il giornalino in questo periodo, abbiamo deciso di renderlo subito disponibile online per tutti.

Chi si è già iscritto al giornalino lo riceverà anche a casa nel formato cartaceo non appena potremo stamparlo (speriamo molto presto!).
Chi non è iscritto ancora è pregato di farlo: basta riempire il modulo apposito sul sito e contribuire con un’offerta libera.
Iscriversi al giornalino ci aiuta a coprire le spese di stampa e spedizione e, soprattutto, in questa fase di difficoltà, ci aiuta a sostenere Romena!

Domenica 16 gennaio 2022: commento al vangelo di Luigi Verdi

Torniamo a conservare disponibile il cuore all’attenzione e alla gioia. La gioia è il nostro sogno, il suo rito è quello dell’amore al suo sorgere. Luigi Verdi

“Desmond Tutu, un grande maestro di vita”
conversazione con Wolfgang Fasser

È scomparso pochi giorni fa, ma la sue opere continuano a camminare con tutti noi. Wolfgang Fasser in questa conversazione online con Massimo Orlandi, ci aiuta a conoscere più da vicino il grande vescovo anglicano, premio Nobel per la pace, protagonista, insieme a Nelson Mandela, della liberazione del popolo sudafricano dall’apartheid. Wolfgang racconta come le […]

Ogni Giorno 2022 “Fratelli e Sorelle”
l'agenda di Romena

È disponibile anche online su www.romenaccoglienza.it, oltreché presso il punto vendita della Fraternità, la nuova agenda Ogni Giorno 2022, dedicata al tema della “fratellanza”. Dopo un lungo tempo di deserto, di attraversamento della terra del “distanziamento sociale”, sentiamo il bisogno di soffiare sul vento della prossimità, per non dimenticare di sentirci “fratelli tutti” accogliendo l’invito […]