VITO MANCUSO: “La libertà è un’emozione e un impegno che ha bisogno di cura”

«Fase 2» significa libertà, ripartenza e progetti tanto attesi che iniziano a prendere forma. Facciamo allora una sosta alla stazione della libertà insieme a Vito Mancuso, teologo e filosofo amico di Romena, che ci parla della sua idea di libertà in questa intervista del nostro Pierluigi Ermini, realizzata nel corso di uno dei nostri convegni.

“La libertà è per me innanzitutto un’emozione: pensare che questo blocco di energia che chiamiamo mondo, retto da precise leggi necessitate possa produrre vita, e poi dalla vita possa scaturire l’intelligenza, e poi dall’intelligenza la possibilità di emanciparsi da queste stesse leggi che ti hanno prodotto, è emozionante. Significa pensare che quest’immanenza mondana possa produrre qua e là fenomeni di trascendenza e quindi pensare al mondo come un sistema aperto.
Al contempo – prosegue Mancuso – è qualcosa che mi impegna: il mio lavoro, tutte le manifestazioni culturali, le credenze, le scienze dovrebbero misurarsi sulla capacità di servire questa delicatissima, preziosissima disposizione della nostra energia fondamentale che chiamiamo libertà.
Servire la libertà degli esseri umani significa accoglierli, dare coraggio, significa essere leggeri, non imporre le cose ma suscitare desideri che internamente si muovono da sé, suscitare autonomia; tutto in un’atmosfera di bellezza. Questa è oggi, secondo me, la modalità migliore di curare e orientare la libertà: non più come nel passato con l’idea di una disciplina che regola, ma con la capacità di inserire nel nell’anima umana una sorta di estasi di fronte all’armonia capace di generare giustizia e solidarietà”.

“ROMENA IN ASCOLTO” speciale dicembre
in contatto telefonico con Wolfgang Fasser

Dal 10 al 30 dicembre, per due ore, dalle 17 alle 19 chiamando 353 356 44 88, Wolfgang Fasser, custode dell’eremo di Romena a Quorle, si mette a disposizione di chiunque voglia contattarlo. Sarà in particolare disponibile telefonicamente nella vigilia di Natale, il 24 dicembre, a partire dalle ore 16 fino alla mezzanotte.

Domenica 29 novembre: commento al vangelo di don Luigi Verdi

Andiamo verso Natale, e il silenzio sia custode dei giorni e la luce ci illumini gli occhi. Andiamo verso Natale, ascoltando il nostro desiderio profondo, il suono lento del suo respiro. Andiamo verso Natale, che fa vicina l’eternità e tenera l’umanità. I domenica di Avvento

“La marcia dei sogni”
la favola che fa incontrare genitori e figli con la forza dell'immaginazione

Esce oggi, per le edizioni Romena, un libro di favole, “La marcia dei sogni” pensato per tutte le famiglie, per creare ponti di incontro e di relazione tra adulti e bambini. Il libro, scritto da Chiara Bini, giornalista e scrittrice e illustrato da Roberta Ripaoni, contiene otto favole, e porta con sé, la scia di […]

Copy link