I vostri pensieri

Ciao a tutti voi, vi scrivo dalla provincia di Brescia.

Sto facendo fatica, ma stamattina la telefonata di un’amica piccola sorella ha rischiarato la mia giornata. In questi giorni di silenzio interiore l’ho accolta come una visita di Gesù.

Lavoro in una casa di riposo, in cui abbiamo salutato tantissimi nonni; per certi versi è un’esperienza disumanizzante, che confonde, destabilizza. In quei  momenti mantenersi in piedi come gli alberi lo si può ottenere soltanto appoggiandosi gli uni agli altri.

In tanto dolore, un pensiero: tutti insieme, ma uno alla volta davanti a Gesù. Sì, per lui continuiamo ad essere uno alla volta.

Grazie di tutto, della vostra creatività, di come non ci lasciate soli…grazie!                         

Paola