Parce Domine

Parce Domine…seguo e sento la preghiera…
Vorrei anche per te che dal tuo letto non sai nemmeno forse che è sera…

Piove ancora, se n’è andata pur la primavera,
par spaventata, appena arrivata…
Indulgenza sembra anche lei domandare, 
la vita la stava per ricominciare

E non si dà pace che ancora, invece, tutto quel suo solito far ancora tace…
Amen, cosi’ non puo’ finire, la vita che inizia già all’imbrunire…

Piego le ginocchia davanti ad un Santissimo che non si può onorare
se non da uno schermo e provo a sperare…

Che possa parlare anche per te che non lo puoi guardare…

Perchè a te non faccio altro che pensare, non soltanto perchè ti vedo su un giornale…

No, perchè voglio il mio cuore con te compartire,
che sia per vivere o per morire…

Tantum Ergo Sacramentum che ti possa benedire, quel Cristo
che ti fa vivere anche nel morire… 

Flavia Z.