Resurrezione

Oggi, mattino strano
di una Pasqua sconvolgente

Travolta l’umana certezza
spogliato di abituali abbracci
niente incontri amicali
nulla strette di mano
i riti sacri vuoti di gente
la mente distratta
la paura incombente

Staziono
sulla soglia dei miei dubbi
Cristo è veramente risorto ?

L’impatto surreale
mette a rischio la mia fede

Chi crede per davvero
in queste strane ore
su tremendi scenari mai visti
nudi di consuete liturgie
lottando per amore
celebra in sterili sale
gremite di poveri cristi

Ho visto file di bare
corpi avvolti in un sudario
sepolti senza preci e senza pianti
nell’oblio totale
più che sul calvario
Cristo sei davvero risorto ?

Nel mio orto
in questa desolata primavera
ho nascosto semi sotto terra
marciranno per giorni
attenderò con pazienza
nella certezza di un germoglio

Con l’orgoglio denudato
lo sguardo un pò smarrito
cerca con ansia segni del Risorto

Dalle ante socchiuse di un palazzo
quasi usciti dal limbo
giungono suoni

Un vagito di bimbo
un alleluia festoso
cantato in famiglia

Poi da un balcone di periferia
una giovane donna
appare col suo bel pancione

Stupefacenti segnali di vita
e di resurrezione

Pensoso ed assorto
esco dalla soglia dei miei dubbi
Sì ! Cristo, figlio del Dio vivente
sei davvero risorto !

Remigio